FOOD/ QUANDO NAPOLI E’ GRANDE: LE ZEPPOLE DI SAN GIUSEPPE … E CHE JE VOI DI’?

ED ECCOLE LE ZEPPOLE DI SAN GIUSEPPE PREPARATE A NATALE DALLA MIA ZIETTA NAPOLETANA CHE MI HA DATO ANCHE LA RICETTA… 

 

Meglio iniziare partendo dalla crema pasticcera che sarà pronta così quando avremo finito di preparare le zeppole. Si può in alternativa utilizzare la panna montata, (come nelle immagini). Ecco gli ingredienti per la crema pasticcera:

 

 

 

 

Per la crema pasticcera:

 

un uovo

un tuorlo d’uovo

70 gr di farina

150 gr di zucchero

1 bustina di vanillina

scorza di limone

 

Preparazione: 

 

Per preparare un perfetta crema pasticciera lavorare in una casseruola i tuorli con lo zucchero, usando un cucchiaio di legno. Aggiungere a poco a poco a pioggia la farina, senza smettere di mescolare finché il composto risulta amalgamato. Versare poco per volta, e sempre girando, il latte bollente in cui avrete messo un po’ di vaniglia oppure un po’ di buccia di limone grattugiata. Ponete sul fuoco, continuate a mescolare, fare cuocere ancora per 3-4 minuti.

 

 

Per la guarnizione:

 

amarene o visciole sotto spirito

 

Per la pasta choux:

 

Ingredienti:

mezzo litro di acqua,

3 uova,

100 gr di burro,

350 gr di farina 00

1 pizzico di sale

olio di semi di arachide

 

 

Preparazione:

 

In una pentola mettere acqua, burro a pezzetti, sale q.b. e fare sciogliere il tutto sul fuoco aiutandosi con un cucchiaio di legno. Spegnere la fiamma e aggiungere la farina setacciata. Girare tutto col cucchiaio di legno, riportare sulla fiamma mescolando ancora per qualche minuto fino a che l’impasto non si staccherà dalle pareti della pentola. A quel punto togliere dalla pentola e mettere l’impasto in una ciotola. Fare raffreddare un pò e aggiungere l’uovo e il tuorlo uno alla volta al centro dell’impasto. Alla fine il composto sarà liscio e cremoso con una consistenza fluida. Con una sac a poche conduglia riccia formare piccole ciambelline, praticamente un cerchio a doppio giro: un cerchio sopra l’altro. Le ciambelline dovranno essere di circa 6-7 cm di diametro. Poi ritagliare dei quadrati di carta forno attorno alle zeppole in modo da cuocerle più facilmente. Massimo due alla volta. Una volta pronte, scolarle con una schiumarola. Adagiarle così sul piano da lavoro, o su una teglia prima della cottura, fino a che non le avremo preparate tutte.

 

Distanziare bene le ciambelline tra di loro che comunque vanno fritte e non cotte al forno. Friggere le ciambelline in olio di semi di arachide bollente mettendole a cuocere con tutta la carta da forno a testa in giu’, aspettando che la carta si stacchi: ci vuole qualche secondo, poi eliminare la carta da forno e girarle dall’altra parte fino a farle dorare bene da tutti e due i lati. Ci vorranno circa 5-6- minuti. Quindi disporle in un vassoio con la carta assorbente e fare riposare in modo che rilascino l’olio in eccesso. Mettere un ciuffo di crema pasticcera al centro di ogni zeppola. Quindi prendere le amarene sciroppate e se si preferisce dividerle a metà, e metterne una al centro di ogni zeppola, spolverizzare le zeppole con lo zucchero a velo. Adagiare ogni zeppola in un piccolo contenitore di carta come nella foto (si trovano facilmente nei grandi supermercati e magazzini)  e servire. Pronte per essere gustate!

 

 

Clicca sotto per chiudere la ricerca